Paternò: fra coriandoli e maschere!

Agli inizi del secolo a Paternò si festeggiavano innumerevoli feste. Una delle più importanti per la nostra città era legata ad una tradizione pagana: il Carnevale!

Maschera PaternòFra il 1949 ed il  1975 questa festa venne vissuta con grande intensità dalla cittadina, portando ad un coinvolgimento globale che non aveva niente da invidiare alle rappresentazioni carnascialesche delle città limitrofe. Il Carnevale paternese in passato ha avuto degli elementi distintivi rispetto agli altri centri etnei, distinguendosi sempre per originalità e per la massiccia partecipazione popolare. Il popolo infatti, da spettatore passivo, divenne protagonista attivo. L’usanza ebbe inizio subito dopo la seconda guerra mondiale, periodo in cui nel cuore della città si accendeva il desiderio di riprendere la vita quotidiana e lasciarsi alle spalle la durezza dei conflitti bellici che avevano lasciato nel cuore di tutti momenti di sconforto e paura.

Maschere Paternò

Lo storico paternese Barbaro Conti, racconta che la festa “andava dall’ Epifania al Mercoledì delle Ceneri. La febbre del Carnevale cresceva il giovedì grasso per culminare il martedì, nel processo di Re Carnevale, che per espiare i peccati e i mali dell’anno vecchio, veniva condannato al rogo”. Molti anziani racconto ancora oggi che spesso quando il Re Baldoria ardeva, il popolo iniziava a piangere di emozione quasi come se fosse ultimo atto dovuto alla fine di un percorso che univa sacro e profano.

Erano delle occasioni di svago ormai segnate nel dna di questa terra e tutti i paternesi vivevano con grande coinvolgimento tutte le fasi della festa rispettando durante la sua realizzazione la città che tanto amavano. Questi festeggiamenti nel tempo divennero parte del tessuto sociale della città e rimasero sempre sotto il controllo delle autorità.

Nonostante la grande confusione dettata dalla situazione a Paternò si respirava solo gioia!

Nei giorni più importanti della festa la musica invadeva le strade, via Vittorio Emanuele si riempiva di mascherineCarro allegorico e piazza Quattro Canti era ricolma di coriandoli e di visitatori. I caffè erano luoghi d’incontro privilegiati e tutte le vie principali della città erano piste da ballo. Gli ultimi giorni di festa erano caratterizzati dalle meravigliose sfilate di carri infiorati ed allegorici, frutto dell’ingegno e della creatività degli artigiani di Paternò.

L’arrivo di questi giorni era atteso da tutti con fermento; il culmine del Carnevale, nel momento in cui si tiravano i conti, segnava l’orgoglio di tutti per l’ottima riuscita dell’evento grazie alla collaborazione di tutte le risorse territoriali coinvolte quanto di sviluppo economico generale per l’intera città.

Questa festa fu definita in quegli anni “il Carnevale più divertente della Sicilia”.

Paternò per giorni immergeva tutti nei colori dell’allegria e della baldoria ricoprendo ogni angolo della città di coriandoli e concedendo un attimo di spensieratezza a chiunque ne volesse godere!

Le-macchine-infiorate1963_2bResta nel sogno di tutti i giovani rivedere la città rivivere lo splendore di quegli anni. Nei ricordi nei nostri genitori brilla ancora la luce di quei giorni quando bastava una mascherina ed un po’ di musica a cambiare l’umore generale. Di questi racconti ci restano fortunatamente tante immagini. Anche E. Olmi non ha resistito alla tentazione di immergersi in quelle strade. Giunge a Paternò nel 1963 per girare una scena del film “I fidanzati”, incidendo così per sempre sulla pellicola alcuni dei nostri ricordi più belli. 

A cura di Giusi Meli

Annunci

4 pensieri su “Paternò: fra coriandoli e maschere!

  1. martina ha detto:

    Blog fatto davvero bene. Se posso permettermi di dare un piccolo consiglio, cercherei di implementare meglio la funzionalit dei feed RSS, dato che per quanto mi riguarda sono una consistente fonte di traffico. Ancora complimenti per il sito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...